Seleziona una pagina
NOTE
  • Il programma ha titolo esemplificativo. Line up in via di definizione.
  • Si consiglia di arrivare venerdì 30 luglio 2021 dopo le ore 16:00, per avere il tempo di registrarsi e accomodarsi.
  • L’iscrizione garantisce la possibilità di partecipare a tutte le attività presenti sul programma.
  • Alcune attività sono a numero chiuso; la prenotazione potrà essere effettuata in loco.
  • Il programma dettagliato delle attività per bambini e ragazzi verrà pubblicato durante il Festival.
  • I Trattamenti individuali non sono inclusi nell’iscrizione; la prenotazione potrà essere effettuata in loco.

VIENI AL MELETAO FESTIVAL!

 Il “4 giorni Green Pass” comprende
l’iscrizione all’Associazione Meletao,
l’ingresso all’area del Festival,
la piazzola per la tenda
e tutte le attività presenti sul Programma.

WORKSHOP

La Natura è la mia medicina“. Prenditi cura della Natura e lei si prenderà cura di Te. Chiunque può attingere alla vastità di possibilità di cure e benessere che offre la Natura. Creare empowerment attraverso la conoscenza e la consapevolezza della propria capacità di guarigione e salute in sinergia con il nostro universo è un passo verso noi stessi e la libertà. Prova, lasciati guidare dal sentire insieme a chi ha fatto dell’arte medica, la propria arte. Immerso nel mondo Meletao potrai imparare e far esperienza con pratiche curative, sinergiche e artistiche diverse; potrai ad esempio praticare yoga ogni mattina, esplorare i tesori viventi della foresta, conoscere un nuovo modo di coltivare la terra, oppure imparare un nuovo modo di danzare o creare. I workshops sono proposti da esperti e appassionati in materia.
HELIOS YOGA

HELIOS YOGA

con Micheal Cracchiolo

Negli anni d’insegnamento, sta sviluppando la pratica Helios Yoga, sequenze che si sviluppano in maniera fluida, in armonia con il proprio respiro.
Helios Yoga si basa sull’antico stile Hatha contaminato da tradizioni e discipline di movimento differenti. La Pratica privilegia lo stare in ascolto nelle posizioni con respiri profondi, accompagnato dall’esplorazione dinamica delle posture, come forma di meditazione sia statico che in movimento.

KINTSUGI PUZZLE

KINTSUGI PUZZLE

con Gioia di Biagio

 In un comune vissuto di rottura, isolamento e distanza un workshop collettivo, per incollare i frammenti delle nostre emozioni mettere oro nelle crepe della nostra vita. Per valorizzare ferite e fragilità. Nella vita di ciascuno c’è stata una rottura. Oggi siamo invitati a ripararci, fisicamente e mentalmente. Gioia Di Biagio propone di mettere insieme cocci e sentimenti e creare lei stessa un mosaico composto da paure, sogni e desideri che saranno uniti con l’oro, come nell’antica arte giapponese del kintsugi. Ne nasceranno assembramenti di pensieri, amorevolmente ricomposti, dentro frammenti di porcellane rotte.
Il kintsugi, letteralmente oro (“kin”) e riunire, riparare (“tsugi”) è l’arte giapponese di riparare con l’oro gli oggetti in ceramica andati in frantumi dandogli così un aspetto nuovo attraverso le cicatrici impreziosite. In questo modo ciò che si rompe non viene accantonato o gettato ma acquista un grande valore. Le crepe non vanno nascoste ma valorizzate, esattamente come le cicatrici, i difetti fisici e le ferite dell’anima non vanno celate ma esibite senza imbarazzo, essendo esse stesse parte di noi e della nostra storia. L’arte di abbracciare il danno, di non vergognarsi delle ferite, è la delicata lezione simbolica suggerita dall’antica arte giapponese.

DANZA AEREA - TRAPEZIO E CERCHIO

DANZA AEREA - TRAPEZIO E CERCHIO

con Ombretta Di Simone

Il workshop sarà dedicato all’esplorazione degli attrezzi aerei attraverso l’apprendimento di figure di base che mettono subito in evidenza le caratteristiche del Trapezio e del Cerchio. Sperimenteremo liberamente le molteplici possibilità di movimento di un corpo su un attrezzo aereo. Nello specifico i momenti saranno così suddivisi: una prima fase sarà dedicata alla conoscenza del gruppo e ad un riscaldamento globale attraverso un attivazione dinamica; passeremo ad un’attivazione specifica potenziando i gruppi muscolari necessari al lavoro aereo; la parte centrale dello stage sarà dedicata all’apprendimento tecnico di figure sul trapezio e cerchio, partendo da una tecnica di base che costituirà il linguaggio comune per tutti, passando dalle posizioni più note a quelle più dinamiche fino a trovare soluzioni personali e quindi figure inventate ed originali.

LABORATORIO TERRA - Racconti fatti gioielli

LABORATORIO TERRA - Racconti fatti gioielli

con Jenny Londono

Credo che mani e cuore siano connessi, perciò si dice che tutto quello fatto a mano è fatto con il cuore.
Insieme cercheremo un dialogo armonioso tra il sentire e il fare dando vita attraverso la tecnica orafa “wire” ad un oggetto da indossare unico e irripetibile come te e la tua creatività. Porta con te un seme, una pietra o un legno di piccole dimensioni ti mostrerò uno dei modi per farlo diventare un gioiello.

MOVING & FLOWING INTO SPACE - DANCE

MOVING & FLOWING INTO SPACE - DANCE

con Sara Ponton

Tra tutti gli elementi, l’Etere è quello che più mi affascina. Questo spazio è davvero così impalpabile o ha una consistenza?
La musica ci porterà a contatto con lo spazio intorno a noi, quello spazio che negli ultimi mesi abbiamo potuto percepire stretto, limitato. E in questa danza spontanea incontreremo la vastità dello spazio che è il nostro corpo, incontreremo i limiti, le forme, le possibilità, danzeremo la pienezza, il vuoto, la saggezza di un corpo che sa e che esprime molto più delle parole. Attraverso la conscious dance, Azul, ed elementi di danza creativa, creeremo LO SPAZIO dove danzare attraverso l’ascolto di quelli che sono i centri saggi del corpo, piedi, pancia, cuore, testa, mani. Ascolto-mi connetto. Permetto al movimento di seguire il fluire, senza condizionamenti. Mi apro allo spazio, alle possibilità. Mi Muovo Verso e Incontro, me e l’altro. Il corpo sa. il movimento e’ autentico. Lascio che accada.

ZONA ARCOBALENO - DANZA OLISTICA

ZONA ARCOBALENO - DANZA OLISTICA

con Marco Ubaldi

La pratica vuole prima di tutto creare le fondamenta per un muoversi autentico, partendo dalla propriocezione ed alcuni aspetti somatici, per arrivare alla tecnica abitando in presenza il corpo. Percorreremo diverse strade: la differenziazione delle dinamiche, l’intenzione e proiezione del movimento, capacità personali di azione, di creazione, di percezione, comunicazione con la natura, d’immaginazione e d’ improvvisazione. L’aspetto importante nella danza sarà il piacere del muoversi in sicurezza sorprendendoci di quello che il corpo può fare andando oltre le nostre abitudini per trovare ognuno la propria danza originale.

AIKIDO-KINORENMA

AIKIDO-KINORENMA

con Ivan Radicioni

L’aikido è un’arte di unione con l’altro e con l’universo nel suo aspetto visibile ed invisibile. Ki-no-renma significa letteralmente “forgiare la nostra energia vitale” (renma – Temprare / no – della / ki – energia vitale). Senza la conoscenza e la pratica del ki-no-renma, le tecniche dell’aikido mancano della loro sostanza e profondità e rimangono delle vuote forme esteriori. Durante la pratica del ki-no-renma, si cerca di entrare in contatto, assorbire, assimilare e far circolare in noi questa Forza, che è contemporaneamente personale e universale, attraverso tutta una serie di esercizi che possono essere divisi in: respirazione e controllo dell’energia vitale (pranayama in sanscrito e shu-ki- no-ho in giapponese); forme di rilassamento; pratica della meditazione; allenamenti per il sesto senso. Gli obiettivi che possiamo ricercare sono: incrementare la nostra energia vitale; aumentare la concentrazione; controllare l’attività dei sensi e del sistema nervoso; rilassare il corpo e la mente; apprendere a meditare, dare una solida base interiore alla pratica tecnica dell’aikido. Durante il Workshop affronteremo anche un lavoro più fisico (Aiki Taiso) fondamentale per preparare il corpo ed un lavoro con le Armi tipiche della pratica dell’aikido (Jo e Bokken).

SHIATSU MI ZAI

SHIATSU MI ZAI

con Ivan Radicioni

TOCCARE CON MANO E SENTIRE CON IL CUORE
Workshop di pratica di preparazione e allenamento globale (corpo, mente, spirito) con il fine di entrare in risonanza con il ricevente in maniera naturale. L’esperienza del trattamento è spesso descritta come un profondo rilassamento e rivitalizzazione di ambedue.

 

MUSIC & ART PERFORMANCE

La Musica è la danza dell’Anima“. Notti con musica, danza e performance artistiche in una scenografia magica. Un Line Up ricco di vibes da tutto il Mondo; metodi e stili diversi con la comune intensità che sprigiona e libera l’essenza e le emozioni. Di seguito le attività suddivise per aree tematiche: MusicArt Performance

MUSIC

BAGNO DI SUONO

BAGNO DI SUONO

con Hugo Sanchez

Soprannominato “El Tremendizmo”, Hugo Sanchez usa i giradischi e il mixer per creare paesaggi sonori impossibili, che hanno riferimento nella musica africana, nel funk e nella musica elettronica di ricerca. È nato a Roma nel 1974 ed è cresciuto giocando con il giradischi dei genitori e la loro collezione di dischi di pop francese anni ’60. Già a 12 anni ha cominciato a sperimentare con strumenti rudimentali di riproduzione del suono. A 17 anni ha cominciato a fare il dj negli ambiti della produzione di cultura indipendente. Negli anni 2000 ha collaborato con il suono alla costruzione di feste di liberazione queer come Coq Madame, Phag Off e Subwoofer. Negli anni ha costruito il suo studio/laboratorio di produzione multimediale e ottenuto residenze come dj in vari club in Italia e all’estero. Attualmente collabora con Rodion nel progetto ALIEN ALIEN e con la label discografica ROCCODISCO. Assieme al belga DJ ATHOME condivide il progetto FRONT DE CADEAUX. A Roma la sua base è PESCHERIA, uno studio in cui agisce un collettivo di performer locali e di tutto il mondo. Il suo party/evento di riferimento è attualmente TROPICANTESIMO al Fanfulla di Roma.

CONCERTO - TANGRAM

CONCERTO - TANGRAM

con Daniel Damascelli / Lisa Damascelli

Tangram è un rompicapo cinese che consiste in sette forme geometriche da assemblare a piacimento creando ogni volta figure diverse. Così provano a fare con la loro musica ibrida Lisa (oud, chitarra, voce) e Daniel (kora, piano, voce) Damascelli, due fratelli romani che per background e vocazione amano viaggiare ed esplorare, e spesso e volentieri lo fanno attraverso la musica. Lisa dopo anni di studio classico e moderno della chitarra si innamora dell’oud, il liuto di origine mediorientale, approcciandosi al mondo della musica modale attraverso il repertorio e le tecniche persiana, araba e recentemente turca e greca. Daniel studia pianoforte classico e moderno; dopo una parentesi di musica elettronica scopre la kora, l’arpa a 21 corde dell’Africa dell’Ovest, suonata dai griot, i cantastorie locali e ha poi l’opportunità di approfondire lo studio dello strumento in Senegal e in Gambia. Nel settembre 2020 registrano presso Echo Loco Recording Studio di Roma il loro omonimo album d’esordio che esce online a dicembre 2020 e cartaceo nel gennaio 2021. Il disco, che include sonorità che abbracciano anche il Sud Italia, il blues, il jazz e il rock, è in sé un viaggio di esplorazione dove luoghi geografici e luoghi interiori apparentemente lontani si trovano a dialogare tra loro: secondo Lester, rivista musicale della capitale, Tangram rappresenta “la culla di un passaporto strappato (…) un viaggio verso casa, in tutte le direzioni”.

CHILDREN MUSIC - CHILDREN WORKSHOP TELEVISION

CHILDREN MUSIC - CHILDREN WORKSHOP TELEVISION

con Økapi

Children Workshop Television è un progetto portato avanti da Økapi da ormai una ventina d’anni. Nato come mashup-set è diventato nel corso del tempo un riferimento come “children-music” d’accompagnamento per attività per ragazzi (e non)! Gli ingredienti sono sempre gli stessi: un caleidoscopico mix di future pop, bizzare melodie vintage, collage di umori cinematici, “chill-core” sperimentale per tutte le età! … Økapi vi accompagnerà dolcemente in piccolo viaggio imprevedibile e colorato!

LIVE SET - IL NASO NELL’ORECCHIO

LIVE SET - IL NASO NELL’ORECCHIO

con Økapi

“Nei suoi live-set Økapi mescola sonorità Techno, broken-beat, electro e 8-bit con melodie klezmer, polke, musiche per bambini, idiot-pop, musica hawaiana…”
Il “Naso nell’orecchio” è un progetto portato avanti da Økapi da ormai un decennio. Nato come mashup-set si è poi perfezionato nel tempo come un vero live. La formula resta la stessa: un serrato e folle susseguirsi di ritmi/melodie/armonie proveniente dal bizzarro ma collaudato immaginario di “Økapi”, un vorticoso gioco a sorpresa …
10 anni fa, in un vecchio flyer, questo progetto veniva annunciato così: “Pop decaffeinato per stetoscopi stereofonici, gospel insofferenti, inni da salotto e caprette al galoppo”… Quale miglior descrizione?

PERFORMANCE SONORA - TROPICANTESIMO

PERFORMANCE SONORA - TROPICANTESIMO

con Hugo Sanchez, Lola Kola e guest

Tropicantesimo è un’utopia collettiva che si realizza attraverso il suono. Con i suoi esperimenti sonori, installazioni floreali, visioni oniriche di giardini contro natura, è la costruzione naturale di un paradiso artificiale. L’imprevedibile, l’accidentale, il meraviglioso, l’imminente e l’immobile. Tropicantesimo gira su sé stesso, tutto può accadere, ti coglie di sorpresa, non è successo nulla, era solo un suono di rumori e filastrocche.

ART PERFORMANCE

ISPIRATIONAL TALK

“Tanti sono i progetti belli, e bello è, frasi ispirare dalle persone che son riuscite a perseguire i propri sogni, a fare la differenza anche se piccola nel Mondo, o anche, bello è, ascoltare chi ci sta provando. Chissà, forse questo incontro può ampliare la consapevolezza e lo scambio di intenti, collaborazioni e unioni. Diamo voce a le cose importanti, piccole e grandi”.

HEALING – TRATTAMENTI

Un momento intimo e personale, per approfondire e ritrovare il proprio equilibrio e benessere. Uno spazio individuale dove potrai godere di un massaggio Ayurvedico, piuttosto che uno scambio energetico Reiki, Herbal healing oppure Shiatsu e molto altro…a tua scelta! I Trattamenti individuali non sono inclusi nell’iscrizione; la prenotazione potrà essere effettuata in loco.
AYURVEDA E CAMPANE ARMONICHE

AYURVEDA E CAMPANE ARMONICHE

con Sara Ponton

Massaggio praticato con olii ayurvedici indiani, accompagnato dall’utilizzo di campane armoniche e diapason.

TRATTAMENTO SHIATSU

TRATTAMENTO SHIATSU

con Ivan Radicioni

Shiatsu in giapponese significa letteralmente “pressione (atsu) con le dita (shi)” e si riferisce ad una forma di lavoro sul corpo che ha origini non ben identificate in oriente ma che venne formalizzato in Giappone nei primi anni del 1900. Più specificatamente lo shiatsu è un’evoluzione dell’Anima, una forma di massaggio che utilizzava punti di pressione e seguiva concetti di medicina tradizionale cinese. Esso si fonda sulla teoria che l’energia (conosciuta come “KI” o “CHI”) scorre nel corpo lungo dei “canali” chiamati meridiani. Un tranquillo, equilibrato flusso di energia lungo i meridiani è considerato essenziale per il mantenimento e il ripristino della salute. Per ristabilire un flusso energetico equilibrato l’operatore Shiatsu usa una combinazione di gentili stiramenti e pressioni dirette, agendo sul meridiano in generale e sui punti “TSUBO” o “acupunti”). È un metodo gioioso per rafforzare la propria salute e migliorare le nostre qualità fisiche, emotive e psicologiche.

BIOGRAFIE

MICHEAL CRACCHIOLO
Helios Yoga

Nei suoi insegnamenti fonde la tradizione mistica dello Yoga con un approccio moderno sviluppato lungo il suo percorso di vita. Ha trascorso 6 mesi in India, inizialmente presso l’Ashram di “Sivananda Yoga” in Kerala e poi a Rishikesh presso il “World Peace Yoga School” per studiare lo yoga e la cultura Indiana.
In questo viaggio ha incontrato insegnanti straordinari, molti Indiani radicati nell’approccio tradizionale e altri provenienti da tutto il mondo, incentrati su un approccio più moderno. Ha trascorso 3 mesi a Rishikesh, la “capitale” dello Yoga, dove ha conseguito il certificato da 500 ore.

Torna a Workshop

GIOIA DI BIAGIO
Kintsugi Puzzle

Gioia Di Biagio, nata a Firenze nel 1985, è appassionata di arti sceniche.
In collaborazione con la sorella fotografa, ha creato il progetto Fragile, che ha permesso la sensibilizzazione su una malattia rara quale è l’Ehlers Danlos. pubblicato dalla CNN, Internazionale e ospite di diversi festival di fotografia.
Ha ideato la performance “Io mi Oro” proposta alla Triennale di Milano, Biblioteche di Roma, Bottega di Palazzo Strozzi a Firenze e su Raiuno per Telethon. Nel 2016 Cristiana Capotondi le ha dedicato il cortometraggio “Gioia in Movimento”. A giugno 2018 è uscito il suo libro “Come oro nelle crepe” edito da Mondadori.
Domenico Iannaccone ha dedicato a Gioia una puntata di “Che ci faccio Qui” andata in onda su Rai3.
Da circa dieci anni suona, idea e mette in scena spettacoli poetici e onirici con il gruppo musicale Le Cardamomò, esibendosi in Italia e all’estero.
L’artista si confronta attraverso incontri, TED, conferenze e laboratori con diverse realtà associative ed istituzionali, ha collaborato con i siti abilitychannel e heyoka che parlano di disabilità a 360 gradi.

Torna a Workshop

OMBRETTA DI SIMONE
Danza aerea

Acrobata e Trapezista insegna le discipline aeree da diversi anni, presso scuole di Circo di Roma e in Italia. Si è Laureata in Scienze Motorie e diplomata a l’Ecole de Cirque pedagogique de Bruxelles, attualmente è direttrice tecnica della scuola CircoRaggio, a Roma e collabora nella formazione nazionale per operatori di circo.

Torna a Workshop

JENNY LONDONO
Laboratorio terra

Jenny Londono, è una orefice di origine Colombiana, fondatrice di Laboratorio Terra “racconti fatti gioielli”.
Inizia il suo percorso professionale frequentando la scuola di oreficeria all’ Universidad Nacional de Colombia, per poi approfondire tecniche specifiche alla scuola orafa “la Mana”, a Tabio Colombia. Nel 2006 si è trasferita in Italia dove incomincia la formazione come miro-scultrice della cera persa. E’ stata apprendista orafa in diversi laboratori a Roma fino al 2011, anno nel quale nasce Laboratorio Terra.
Laboratorio terra nasce della necessità di dare un valore aggiunto al gioiello, dove materia, poesia e tecnica si intrecciano per dare vita a un oggetto di uso quotidiano.
Attualmente vive tra le colline della Sabina al nord di Roma, dove vive e ha il suo studio/casa. Partecipa attivamente nella creazione di reti comunitarie dove il valore del saper fare è uno dei tanti elementi da salvaguardare.

Torna a Workshop

SARA PONTON
Moving & flowing into space – Danza / Ayurveda e Campane armoniche

La danza ha fatto sempre parte della sua vita. Crescendo ha sentito il bisogno di sperimentare e questo l’ha portata ad incontrare danza contemporanea, africana, biodanza, contact improvvisation , NIA (Attività Integrativa Neuromuscolare). Il suo amore per i viaggi le ha permesso di farsi “contaminare” da ritmi, movimenti, colori e culture apparentemente diversi tra loro ma allo stesso tempo così facili da fondere assieme, in quello che definisce incontro tra Oriente e Occidente. Nel 2018 inizia il percorso di formazione in Danza Creativa metodo Fux e da un anno fluisce nella bellezza di Azul, della “famiglia” della conscious dance, con la quale sta seguendo il teacher training. Grazie alla pratica negli anni dell’Ayurveda e all’osservazione della Natura ha sentito la spinta a portare nelle sue classi di danza il focus sui cinque Elementi che costituiscono il Cosmo intero, e quindi il nostro corpo. La musica ci aiuta a connetterci con il corpo, scoprendo lo Spazio dentro e fuori di noi, la Terra che ci sostiene e ci da ritmo, radicamento e connessione con il battito primordiale, l’Aria che respiriamo, l’Acqua che ci abita e che rende fluido il movimento, il Fuoco che accoglie, trasforma e libera.
Da sei anni pratica massaggi ayurvedici, a seguito di studi condotti in Italia e in India, seguita da un medico ayurvedico che le ha trasmesso la sua conoscenza e passione per questo mondo immenso che è la medicina ayurvedica. Utilizza campane armoniche e diapason, strumenti che ha iniziato ad amare e a conoscere dopo aver iniziato il percorso e conseguito l’abilitazione come operatore di suono armonico con Albert Rabestein.

Torna a Workshop

IVAN RADICIONI
Aikido Kinorenma / Shiatsu Mi Zai / Trattamento Shiatsu

Laureato in discipline Sociologiche e Medico- Etno-Demo-Antropologiche. Attraverso continui soggiorni in India, Sud America, Africa e Tailandia ha approfondito sul campo lo studio delle culture e delle terapie mediche. Ad oggi è terapista Shiatsu Diplomato e insegnante responsabile dell’Istituto Mi Zai Shiatsu Roma. Ha integrato il suo percorso con vari studi ed altre tecniche apprese durante i soggiorni di studio e ricerca. Praticante di Yoga, II Dan di Aikido, praticante di meditazione Zen, segue gli insegnamenti del Kinorenma del Maestro Hiroshi Tada IX Dan di Aikido. Sia appassiona alle filosofie tradizionali e la sua indole poliedrica lo ha portato a studiare e collaborare in varie contesti dal teatro, alla musica, alla danza. L’arte compresa quella marziale è uno strumento di Unione con il tutto dentro e fuori di noi.

Torna a Workshop

MARCO UBALDI
Danza Olistica

Segue da venti anni una formazione non accademica come danzatore, ricercatore e performer. Nel suo percorso di formazione e ricerca l’interesse principale è stata l’ improvvisazione. Ha studiato con: Nita Little, Daniel Lepkof, Julyen Hamilton, Kristie Simpson, Katie Duck, Andrew Harwood, Nina Dipla, Sasanne Linke, Alito Alessi, Jess Curtis, Inaki Azpillaga, Claude Coldy, Beatrice Libonati, David Zambrano, Herns Duplan, Jordy Cortes Molina, Frey Faust, Dominique Dupuis, Koshro Adibi tra alcuni dei più noti.

Torna a Workshop

HUGO SANCHEZ
Bagno di suono / Performance sonora “Tropicantesimo”

È nato a Roma nel 1974 ed è cresciuto giocando con il giradischi dei genitori e la loro collezione di dischi di pop francese anni ’60. Già a 12 anni ha cominciato a sperimentare con strumenti rudimentali di riproduzione del suono. A 17 anni ha cominciato a fare il dj negli ambiti della produzione di cultura indipendente. Negli anni 2000 ha collaborato con il suono alla costruzione di feste di liberazione queer come Coq Madame, Phag Off e Subwoofer. Negli anni ha costruito il suo studio/laboratorio di produzione multimediale e ottenuto residenze come dj in vari club in Italia e all’estero. Attualmente collabora con Rodion nel progetto ALIEN ALIEN e con la label discografica ROCCODISCO. Assieme al belga DJ ATHOME condivide il progetto FRONT DE CADEAUX. A Roma la sua base è PESCHERIA, uno studio in cui agisce un collettivo di performer locali e di tutto il mondo. Il suo party/evento di riferimento è attualmente TROPICANTESIMO al Fanfulla di Roma.

Torna a Music

ØKAPI
Children Workshop Television / Il naso nell’orecchio

Inizia a suonare con vinili e giradischi, influenzato dalla nuova scena musicale di plagiaristi e dj radicali, mantenendo sempre l’approccio classico “acusmatico” della musica concreta ed elettroacustica. Nel 1992 crea una piccola edizione pirata chiamata Slap-press e diventa membro attivo del M.a.c.o.s. Nel 1997 il duo Metaxu. Il primo lavoro viene commissionato per un evento radiofonico di Phonurgia Nova di Arles (Francia). Negli anni partecipa ad alcuni incontri di improvvisazione suonando con musicisti quali Zu, Mike Cooper, Peter Brotzmann, Mike Patton, Matt Gustafson, Geoff Leigh, Damo Suzuki, Andy EX, Kawabata Makoto, Eugenio Colombo, Vittorino Curci, Niobe, Anna Clementi, Gianni Gebbia, Matt Bernardino Penazzi, Elio Martusciello, Pasquale Iannarella, Roy Paci… Ha composto musica per teatro (Festival di teatro Di Gubbio, Festival di Ostia Antica) e suona spesso con il gruppo JazzCore Zu, collabora con il collettivo audiovisivo “Cane Capovolto” e con il trio francese “Metamkine”.
Nel 2000 crea il trio Dogon, partecipa alla Biennale di Venezia, “Controindicazioni”, “RingRing b92 Around the World”, “Biennale artisti d’Europa e del Mediterraneo” “Musica 90” (Torino) . Sempre nel 2000 suona con il dj radicale americano Christian Marclay per una performance trasmessa da Radio Rai. Con i Metaxu suona all’ “Off-ICMC” festival di Berlino.
Nel 2015 nasce il trio impro K-Mundi (Økapi/Adriano Lanzi/Marco Ariano).

Torna a Music

DANIEL DAMASCELLI
Tangram

Daniel inizia a studiare pianoforte da bambino, prima musica classica da privatista, successivamente piano moderno all’Accademia Europea Musicale di Roma. Prende lezioni di canto tra Roma e Bologna e segue un corso di produzione di musica elettronica a Londra. A un certo punto per caso o per destino il suo percorso incrocia la kora, arpa del West Africa, di cui si innamora. Prende lezioni dal griot (cantastorie) Madya Diebate, su cui poi scrive una tesi in etnomusicologia. Si reca poi a casa del maestro in Casamance, e approfondisce lo studio dello strumento e della cultura locale presso la jalikunda (famiglia) Diebate, in particolare con i maestri Mamadou e Fabouly Diebate. Successivamente si sposta a Brikama in Gambia nella jalikunda Konteh-Jobarteh presso Tata Din Din Jobarteh, in cui studia con Dembo e Pa Bobo Jobarteh. Al momento, oltre a Tangram, sta lavorando a un progetto solista di cantautorato in italiano e collabora con la band bolognese Snake and the Tree, in cui i groove della kora si mescolano col blues-rock.

Torna a Music

LISA DAMASCELLI
Tangram

Lisa ha la fortuna di crescere in una famiglia dove si respira un’arte senza confini; dopo anni di studio classico e moderno della chitarra si innamora dell’oud, il liuto di origine mediorientale. Ha l’opportunità di viaggiare e studiare con musicisti quali Adel Salameh, Negar Bouban, Peppe Frana, Harris Lambrakis, Evgenios Voulgaris, Victoria Taskou, Taxiarchis Georgoulis, Veka Aler, approcciandosi al mondo della musica modale attraverso il repertorio e le tecniche persiana, araba e recentemente turca e greca. Partecipa a diverse esperienze collettive quali l’Orchestra Persiana di Pejman Tadayon, il quintetto Qimar e i Gemma Ensemble a Roma, la band interculturale Musikarama ad Atene e il duo di musiche tradizionali dal mondo Ela Re ad Auroville (India). Rientrata in Italia nel 2020 registra l’album Tangram con il fratello Daniel, suonatore dell’arpa africana a 21 corde.

Torna a Music

TROPICANTESIMO Performance sonora

Con Hugo Sanchez, Lola Kola e guest.

ASCOLTA

Torna a Music

VIENI AL MELETAO FESTIVAL!

 Il “4 giorni Green Pass” comprende
l’iscrizione all’Associazione Meletao,
l’ingresso all’area del Festival,
la piazzola per la tenda
e tutte le attività presenti sul Programma.